Il mese di gennaio saluta la città di Sapri con una giornata decisamente indimenticabile dal punto di vista meteo...

 

Alle ore 13:00, una ventina di minuti di pioggia torrenziale determinano l'esondazione dei canali Ischitello e Santa Domenica.

 

Via Kennedy e Corso Italia risulteranno allagati al punto da impedire la circolazione delle auto, una miriade di metri cubi d'acqua melmosa si riversa su Sapri dalle colline circostanti.

 

Per quello che posso ricordare, negli ultimi trent'anni è stata l'alluvione più copiosa nell'area NO dell'abitato.

 

 

 

Quando sembrava che il maltempo si fosse gradualmente attenuato, una violenta tromba marina colpiva il litorale provocando i cospicui danni che vengono riportati nella delibera di Giunta Municipale adottata per la richiesta dello stato di calamità naturale.

 
 

                                     

 

 

 

 

 

 

 

 

La foto ritrae un pino sradicato nella villetta di Santa Croce.