1 ^

16 gennaio

Villavicencio ( Colombia ), 16/ 01/ 2006

Cari amici,
 

Il 24 dicembre del 1856, nacque a Sapri BIAGIO ANTONIO BRUNO  -mio nonno -, emigrato in Colombia. Da lui nacque il 13 marzo del 1890, nella cittadina di Vélez, mio padre, FRANCISCO BRUNO, il quale conservo' la cittadinanza italiana che da lui pure io possiedo. Penso che il suo nome dovrebbe essere portato a conoscenza dei sapresi, dal momento che lui porto' in alto il nome dell'Italia e di Sapri in Colombia. Faccio un breve ragguaglio che ho la possibilita' di completare se lo ritenete opportuno.

FRANCISCO BRUNO, fu un giurista illustre, considerato uno dei padri della Criminología nella Colombia, ispirato dai penalisti italiani dell'epoca. Raggiunse alte cariche, quali Giudice della Corte di Cassazione della Colombia, Consigliere di Stato,
Direttore degli Istituti di Pena della Colombia. Professore universitario alle principali universita' di Bogotá. Autore di libri quali LA COMEDIA DE LA JUSTICIA, e fondatore e direttore della REVISTA COLOMBIANA DE BIOLOGIA CRIMINAL.

Oltre alla sua attivita' giuridiche, si interessò alla diffusione della cultura italiana, e fondó e diresse la rivista DANTE. Fu uno dei fondatori e primo vice-presidente dell' INSTITUTO COLOMBO ITALIANO  di Bogotá, oggi Istituto Italiano di Cultura.

Per i suoi meriti, il Governo Italiano gli concesse la Commenda al Merito della Repubblica.

Con mia madre, e con me quattordicenne, visitó Sapri nel 1954.

Mio padre morí el 27 novembre del 1978 a Bogotá.

Vi saluto dalla Colombia con cordialita'.

CESAR BRUNO

Mi è stata raccontata, tramite e-mail, e mi piace condividerla con i gentili visitatori del mio web,

la storia di un uomo che in terra colombiana ha dato lustro alle sue origini di italiano e di saprese.

 

Sapri.org è un potente strumento che mi ha consentito, con mio piacere, di riavvicinare,  virtualmente,

la nostra amata cittadina a molti di coloro che si sono allontanati, da pochi o da numerosi anni, ma che continuano a sentirla forte nel cuore.

 

Mi hanno contattato sapresi da molte parti del globo;

 tra essi anche nipoti di nostri concittadini che pur non essendo mai venuti a Sapri, tra l'altro, mi scrivono:

<< Mio desiderio sere viagiare per conoscere Sapri qualcun giorno

il paise de mio nonno,nonna e zio (mia mamma e nata en Argentina)

Iré un giorno!!

Questo sere mio desiderio

arrive'derci,

Sapri, stare in mio cuore per eredità

grazie per tua pagina >>

 

"Sapri, stare in mio cuore per eredità"

un'affermazione stupenda!

 

Amare così tanto una terra conosciuta solo attraverso i nostalgici racconti dei genitori e dei nonni fa riflettere su quanto siano inconsapevolmente  fortunati tutti coloro che riescono a vivere nei luoghi dove possiedono le proprie radici storiche e culturali.

 

Fortunati come me.

 

Ringrazio l'amico Cesar  che mi ha consentito di aggiungere un altro tassello alla mia ricerca sulla storia dell'umanità saprese.